Come curare le piante in estate

Albert Evans 19-10-2023
Albert Evans

Descrizione

Prendersi cura del giardino in estate è un compito che richiede sempre un po' più di attenzione. Dopo tutto, è necessario raddoppiare le cure con il caldo torrido che di solito arriva in Brasile. E in questo senso, le piante soffrono molto.

Ecco perché è sempre importante approfittare dei nostri consigli su come prendersi cura delle piante, in modo da capire meglio come idratare le piante nelle giornate calde, dove posizionarle, qual è il posto migliore per farle stare al sole, tra le altre cure delle piante in estate che non si verificano nelle altre stagioni.

In questo senso, vi piacerà questo tutorial fai-da-te sul giardinaggio che ho preparato e, sono sicuro, vi evolverete ancora di più nell'imparare a prendervi cura di un giardino.

Quindi, seguitemi nei prossimi passi e capirete bene di quali cure ha bisogno una pianta per mantenersi in salute!

Fase 1: cura delle piante (aumentare il programma di irrigazione)

Le temperature più elevate dell'estate impongono di innaffiare di più le piante per mantenerle in salute, ma questo non significa innaffiarle troppo.

Guarda anche: Installazione di tende orizzontali in bambù

Per questo motivo è importante mantenere il terriccio umido ma non zuppo, perché l'acqua in eccesso fa marcire le radici.

Le piante con foglie più spesse avranno bisogno di più acqua, questa è una regola importante.

Suggerimento: fare il test delle dita

Se il terreno è umido, non c'è bisogno di annaffiare, ma se è asciutto, probabilmente la pianta ha sete.

Suggerimento: controllate le foglie della vostra pianta: i segni di un'eccessiva irrigazione sono la mancata crescita delle foglie, la loro perdita, lo scolorimento e il marciume.

Fase 2: innaffiare quando è il momento giusto

Innaffiare le piante quando il sole è al massimo della sua temperatura può causare gravi danni alle piante, quindi limitate l'irrigazione al mattino presto e/o al tardo pomeriggio durante l'estate.

Suggerimento per la temperatura:

L'utilizzo di acqua a temperatura ambiente è uno dei migliori consigli per la cura delle piante da interno durante l'estate.

Vedi anche: Come realizzare vasi biodegradabili.

Fase 3: Come irrigare correttamente

Sapevate che alcune piante possono scottarsi se l'acqua entra in contatto con le loro foglie? Preferite innaffiare il terreno e tenerlo lontano dalla luce diretta del sole, altrimenti potreste vedere bruciature e macchie sulle foglie.

Punta di nebulizzazione: È anche vero che alcune piante da interno amano i livelli di umidità più elevati, ma cosa fare se l'umidità estiva si abbassa e le vostre piante tropicali (come le felci) iniziano a soffrire? Provate a usare regolarmente un flacone spray o semplicemente a posizionare la vostra pianta sopra un sottovaso/vassoio pieno d'acqua e sassolini.

Fase 4: raccogliere i detriti caduti

Una corretta cura delle piante in estate aiuta a mantenere le piante e i fiori in ordine: raccogliete le foglie e i fiori secchi che cadono, perché possono ostacolare la circolazione dell'aria nel terreno.

Fase 5: attenzione ai parassiti

Anche i parassiti e i funghi possono comparire più frequentemente in estate, quindi informatevi sugli insetti e i parassiti specifici che infastidiscono le vostre piante e tenetevi pronti!

Suggerimento: Forse avete sentito dei consigli per il giardinaggio estivo che vi dicono di versare del tè o del caffè sulle vostre piante d'appartamento, ma NON fatelo. L'aggiunta di caffè o tè può contribuire ad attirare le mosche sulle vostre piante in vaso. E se le vostre piante hanno una bassa tolleranza agli acidi, i fondi di caffè possono semplicemente ucciderle.

Fase 6: Regolare la concimazione

L'aria più calda e il sole estivo fanno sì che alcune piante d'appartamento crescano velocemente come erbacce! Questo scatto di crescita si ripercuote ovviamente sull'appetito della pianta, che necessita quindi di sostanze nutritive nel terreno.

Ma attenzione: durante i caldi mesi estivi è bene applicare il concime solo alle piante che ne hanno assolutamente bisogno (come aiuole, prati e ortaggi, rose e gardenie, ecc.).

Concimate al mattino presto per ridurre le possibilità di bruciare le piante e controllate l'etichetta del concime: nei giorni più caldi dovreste usare solo metà della dose consigliata.

Fase 7: sapere quando spostare le piante

Quando il sole estivo cambia posizione, potrebbe essere necessario riadattare la posizione di alcune piante, ma non spostarla troppo.

Ricordate che le piante si acclimatano al loro ambiente molto lentamente, per cui spostarle troppo non farà altro che confondere la loro crescita e la loro salute. Questo vale anche per i cambiamenti radicali di temperatura.

Guarda anche: Tutorial facile: come creare un organizer per piatti in 7 passi

Se dovete spostare una pianta da una zona più scura a una più chiara, iniziate lentamente: portate la pianta nel nuovo spazio solo per un'ora al giorno e aumentate gradualmente il tempo fino a quando non si sarà adattata.

Suggerimento per la luce solare: Mentre le piante da fiore richiedono circa 12-16 ore di luce al giorno, le piante da fogliame hanno bisogno di 14-16 ore.

Ti è piaciuto il tutorial? Scopri ora come realizzare un annaffiatoio fatto in casa con una bottiglia in PET!

Conoscevate già questi consigli per la cura delle piante in estate?

Albert Evans

Jeremy Cruz è un rinomato interior designer e blogger appassionato. Con un estro creativo e un occhio per i dettagli, Jeremy ha trasformato numerosi spazi in splendidi ambienti di vita. Nato e cresciuto in una famiglia di architetti, il design gli scorre nel sangue. Fin da giovane è stato immerso nel mondo dell'estetica, costantemente circondato da progetti e schizzi.Dopo aver conseguito una laurea in Interior Design presso una prestigiosa università, Jeremy ha intrapreso un viaggio per dare vita alla sua visione. Con anni di esperienza nel settore, ha lavorato con clienti di alto profilo, progettando squisiti spazi abitativi che incarnano sia funzionalità che eleganza. La sua capacità di interpretare le preferenze dei clienti e trasformare i loro sogni in realtà lo contraddistingue nel mondo dell'interior design.La passione di Jeremy per l'interior design va oltre la creazione di splendidi spazi. Come scrittore appassionato, condivide la sua esperienza e conoscenza attraverso il suo blog, Decorazione, Interior Design, Idee per cucine e bagni. Attraverso questa piattaforma, mira a ispirare e guidare i lettori nei loro sforzi di progettazione. Da suggerimenti e trucchi alle ultime tendenze, Jeremy fornisce preziose informazioni che aiutano i lettori a prendere decisioni informate sui loro spazi abitativi.Con un focus su cucine e bagni, Jeremy ritiene che queste aree abbiano un enorme potenziale sia per la funzionalità che per l'esteticaappello. Crede fermamente che una cucina ben progettata possa essere il cuore di una casa, favorendo i legami familiari e la creatività culinaria. Allo stesso modo, un bagno ben progettato può creare un'oasi rilassante, consentendo alle persone di rilassarsi e ringiovanire.Il blog di Jeremy è una risorsa di riferimento per gli appassionati di design, i proprietari di case e chiunque desideri rinnovare i propri spazi abitativi. I suoi articoli coinvolgono i lettori con immagini accattivanti, consigli di esperti e guide dettagliate. Attraverso il suo blog, Jeremy si impegna a consentire alle persone di creare spazi personalizzati che riflettano le loro personalità, stili di vita e gusti unici.Quando Jeremy non disegna o scrive, può essere trovato a esplorare le nuove tendenze del design, visitare gallerie d'arte o sorseggiare caffè in accoglienti caffè. La sua sete di ispirazione e apprendimento continuo è evidente negli spazi ben realizzati che crea e nei contenuti perspicaci che condivide. Jeremy Cruz è un nome sinonimo di creatività, competenza e innovazione nel campo dell'interior design.