Come realizzare un portabicchieri in corda o sisal in 7 semplici passi

Albert Evans 19-10-2023
Albert Evans

Descrizione

I portabicchieri sono un accessorio più importante di quanto si possa pensare: il piano del tavolo si può rovinare a causa delle macchie e dei graffi provocati da bicchieri e bottiglie, sia calde che fredde. Per evitare questo inconveniente, è essenziale avere dei buoni portabicchieri nella credenza, e ancora più importante è ricordarsi di usarli quando si è seduti a tavola o si hanno ospiti per bere qualcosa.Ma se non volete acquistare i portabicchieri e vi piace fare progetti fai-da-te in casa, abbiamo un'idea ancora migliore: imparate ora a realizzare dei portabicchieri utilizzando spago o corda di sisal. Sono pezzi bellissimi con un look che si adatta a un arredamento rustico, country, industriale, scandinavo o mediterraneo. Vi piace l'idea? Allora procediamo passo dopo passo!

Allora vedi come realizzare un portacoltelli creativo per la cucina

Guarda anche: Tutorial: come creare album fotografici e souvenir personalizzati

Fase 1: raccogliere i materiali

La verità è che si possono realizzare dei portabicchieri fai da te utilizzando qualsiasi tipo di corda: una corda di nylon, una corda di seta, una corda intrecciata fatta a mano. I portabicchieri fai da te possono essere realizzati con la juta e si può essere molto creativi anche con lo spago. Anche altri tipi di tessuto, come il cotone e il poliestere tagliati a strisce e intrecciati, sono una buona idea, perchéassorbono bene l'umidità da bicchieri e bottiglie, e a questo scopo si possono riutilizzare vecchi abiti.

Fase 2: tagliare la corda

Supponendo che abbiate scelto una corda come quella che sto usando io, tagliate la corda a 105 cm (come nell'immagine). Anche se non utilizzate una base, dovete sapere quanto deve essere grande ogni portabicchieri in corda o sisal per avere un'idea della quantità di corda necessaria. Per semplificare il lavoro, Di solito uso un cerchio di legno leggero come modello, ma anche un cartone o un CD vanno bene. Ora, con un pennarello, tracciate il contorno della base sul materiale.

Fase 3: sigillare le estremità della corda

Non c'è niente di più fastidioso di un pezzo di corda resistente che si stacca sempre alle estremità. Quando si taglia una corda, le singole fibre sono libere di staccarsi a piacimento, cosa che avviene naturalmente. Quindi il calore può essere usato per cauterizzare materiali sintetici come il nylon o il poliestere. Le corde in fibre naturali dovrebbero essere coperte con filo o spago.

Per ottenere un tubo flessibile, i fili esterni di una corda di nylon sono intrecciati insieme come un nido d'ape. Tagliare l'estremità sfilacciata della corda di nylon prima di applicare il calore (fiammiferi o accendino, per esempio), in modo da avere un'estremità pulita con cui lavorare. È sufficiente posizionare la fiamma sull'estremità della corda e farla passare in modo uniforme. Non è consigliabile bruciare la corda per un periodo di tempo prolungato. È comune chel'estremità della corda si scurisce un po', ma non è necessario bruciarla troppo per evitare che si sfilacci.

In questo esempio, uso dei fiammiferi per bruciare le estremità della corda, sigillandola. Sciogliere un po' l'estremità. Per sigillare, torcere/spingere delicatamente la corda con la punta delle dita. Fare attenzione a non bruciarsi le dita nel processo, l'estremità bruciata della corda si scioglierà e impiegherà circa 1 minuto per raffreddarsi.

Fase 4: incollare la punta

È il momento di prendere la pistola per colla a caldo. Piegate l'estremità della corda in un'ansa sul corpo principale della corda. Assicuratevi che l'ansa sia ben stretta prima di incollare questa forma in posizione.

Il centro del vostro portabicchieri fai da te sarà così modellato. Se utilizzate una base, segnatene il centro con la penna, che servirà come punto di partenza per l'operazione di avvolgimento. Posizionate il cappio incollato direttamente sopra il punto. Il processo inizierà qui.

Una volta terminato questo progetto, vedere come realizzare un secchiello per il ghiaccio in cemento per le vostre bevande

Guarda anche: Come realizzare un blocco note fai da te in 9 passi

Fase 5: Iniziare a incollare gli angoli

Iniziare ad arrotolare la corda e applicare la colla a caldo agli angoli, a forma di spirale. Arrotolare la corda in modo circolare, partendo da un'estremità e fissando la bobina con la pistola per colla a caldo man mano che si procede. Continuare a incollare e arrotolare fino a collegare l'intero cavo.

Posizionare l'estremità del cordoncino sotto il bordo della bobina per tenerlo nascosto. Posizionare l'estremità della bobina del cordoncino sul fondo e incollarla. È possibile fare un nodo alla base del portabicchieri o semplicemente incollare le estremità. Incollare il fondo del portabicchieri su un pezzo di feltro bianco con una pistola per colla a caldo. Mentre la colla si raffredda, è possibile tagliare il feltro in eccesso dalle tazze.bordi.

Fase 6: rinforzare con altra colla

Una volta incollata l'intera corda a forma di spirale, mettete un po' di colla a caldo in più all'estremità, per evitare che si stacchi con il tempo. Naturalmente, non è strettamente necessario usare una pistola per colla per questo progetto, o per qualsiasi altro progetto di artigianato fai-da-te, ma se state attenti a non bruciarvi, è di gran lunga lo strumento più efficace.

Fase 7: il vostro poggia tazza fai da te è pronto per essere utilizzato

L'idea di base di come realizzare dei portabicchieri è già pronta, ma potete personalizzarli per adattarli a qualsiasi tema di arredamento o per un'occasione speciale. Potete usare vari colori di cartone o sughero sul fondo per ottenere un aspetto diverso, e sbizzarrirvi con i diversi materiali per creare pezzi personalizzati e unici!

Impara anche come realizzare un fantastico posacenere in argilla!

Albert Evans

Jeremy Cruz è un rinomato interior designer e blogger appassionato. Con un estro creativo e un occhio per i dettagli, Jeremy ha trasformato numerosi spazi in splendidi ambienti di vita. Nato e cresciuto in una famiglia di architetti, il design gli scorre nel sangue. Fin da giovane è stato immerso nel mondo dell'estetica, costantemente circondato da progetti e schizzi.Dopo aver conseguito una laurea in Interior Design presso una prestigiosa università, Jeremy ha intrapreso un viaggio per dare vita alla sua visione. Con anni di esperienza nel settore, ha lavorato con clienti di alto profilo, progettando squisiti spazi abitativi che incarnano sia funzionalità che eleganza. La sua capacità di interpretare le preferenze dei clienti e trasformare i loro sogni in realtà lo contraddistingue nel mondo dell'interior design.La passione di Jeremy per l'interior design va oltre la creazione di splendidi spazi. Come scrittore appassionato, condivide la sua esperienza e conoscenza attraverso il suo blog, Decorazione, Interior Design, Idee per cucine e bagni. Attraverso questa piattaforma, mira a ispirare e guidare i lettori nei loro sforzi di progettazione. Da suggerimenti e trucchi alle ultime tendenze, Jeremy fornisce preziose informazioni che aiutano i lettori a prendere decisioni informate sui loro spazi abitativi.Con un focus su cucine e bagni, Jeremy ritiene che queste aree abbiano un enorme potenziale sia per la funzionalità che per l'esteticaappello. Crede fermamente che una cucina ben progettata possa essere il cuore di una casa, favorendo i legami familiari e la creatività culinaria. Allo stesso modo, un bagno ben progettato può creare un'oasi rilassante, consentendo alle persone di rilassarsi e ringiovanire.Il blog di Jeremy è una risorsa di riferimento per gli appassionati di design, i proprietari di case e chiunque desideri rinnovare i propri spazi abitativi. I suoi articoli coinvolgono i lettori con immagini accattivanti, consigli di esperti e guide dettagliate. Attraverso il suo blog, Jeremy si impegna a consentire alle persone di creare spazi personalizzati che riflettano le loro personalità, stili di vita e gusti unici.Quando Jeremy non disegna o scrive, può essere trovato a esplorare le nuove tendenze del design, visitare gallerie d'arte o sorseggiare caffè in accoglienti caffè. La sua sete di ispirazione e apprendimento continuo è evidente negli spazi ben realizzati che crea e nei contenuti perspicaci che condivide. Jeremy Cruz è un nome sinonimo di creatività, competenza e innovazione nel campo dell'interior design.