Come realizzare una lampada a casa

Albert Evans 20-08-2023
Albert Evans

Descrizione

Non c'è dubbio che la luna piena sia sempre bellissima, ma purtroppo non ci sono molte occasioni per vederla brillare nel cielo. Purtroppo la luna piena è possibile solo due volte al mese. Ma non c'è bisogno di lamentarsi per questo: dopo tutto, è possibile creare la propria lampada lunare 3D.

Sì, proprio così, oggi vi insegnerò a realizzare la vostra lampada a forma di luna. E credetemi, è molto più facile di quanto sembri. Prestate attenzione a questo passo passo sull'artigianato fai-da-te e alla fine sarete molto orgogliosi del risultato.

Guarda anche: Come rimuovere l'etichetta dalla lattina di vetro e alluminio: un modo semplice per rimuovere tutto

Per realizzare questa lampada lunare fai-da-te occorrono pochi elementi. L'attenzione maggiore si ha quando si maneggia la parte elettrica. A questo punto, è bene ribadire di tenere la corrente completamente staccata. Per il resto, vedrete come è facile.

Godetevi la vostra visita, date un'occhiata al tutorial e lasciatevi ispirare!

Fase 1: I materiali necessari

Vi serviranno carta igienica, colla bianca, acqua, un pennello, un palloncino, una ciotola e qualcosa come una tazza per tenere la struttura mentre la lavorate.

Fase 2: riempire una vescica

Fate esplodere una vescica e legatela con uno spago o un nodo. Cercate di renderla rotonda per mantenere la sua forma il più possibile simile a quella della luna.

Fase 3: Coprire con carta igienica

Bagnare la carta igienica solo con acqua e coprire il palloncino.

Fase 4: Preparare una miscela di acqua e colla bianca.

In una ciotola, mescolare la colla bianca con l'acqua, senza rendere il composto acquoso.

L'acqua scioglierà la colla, rendendo più facile l'applicazione con un pennello.

Fase 5: coprire il palloncino con la carta igienica

Posizionare la carta igienica sul palloncino. Immergere il pennello nella miscela di colla bianca e acqua e applicarlo sulla carta igienica. Continuare l'operazione fino a ricoprire il palloncino.

Fase 6: Lasciare asciugare la carta

Lasciare asciugare la carta in modo naturale o utilizzare un asciugacapelli per accelerare il processo.

Fase 7: Ripetere il processo per cinque o sei volte.

Ripetere i passaggi precedenti per 5-6 volte, coprendo il palloncino con la carta igienica e applicando la miscela di colla bianca.

Lasciare asciugare completamente il coperchio di carta igienica prima di applicare un altro strato.

Fase 8: regolazione della carta

Accartocciate la carta per farla sembrare più naturale, creando crateri e onde per imitare la luna.

Fase 9: Rifinitura con colla bianca

Dopo aver realizzato 5-6 strati di carta igienica con una miscela di acqua e colla, applicare uno strato solo con la colla bianca e lasciare asciugare per 2 o 3 giorni.

Fase 10: raccolta dei materiali per il montaggio elettrico

Per l'impianto elettrico che fa brillare la luce della luna, sono necessari un cavo per lampade elettriche, una lampadina a LED, un tappo e la lampada a luna che abbiamo realizzato.

Vedi anche: Come realizzare un sapone di cristallo.

Fase 11: Far scoppiare il palloncino

Forare il palloncino e rimuoverlo dalla cornice di carta.

Fase 12: praticare un foro nel coperchio

Prendete un coperchio di metallo e praticate un foro al centro: potete usare un trapano o un qualsiasi oggetto appuntito.

Fase 13: passaggio del cavo attraverso il coperchio

Prendere il cavo elettrico e farlo passare attraverso il foro del coperchio.

Fase 14: Assemblaggio della parte elettrica

Collegare i cavi positivo e negativo e fissarli con viti e un cacciavite.

Passo 15: collegare la lampada

Collegare la lampada con il cavo per completare il circuito.

Fase 16: inserimento della lampada

Posizionare la lampadina all'interno del globo lunare, facendo attenzione a non esercitare troppa pressione per non danneggiare la struttura.

17: Regolazione della lampada

Montare la lampada, effettuando le dovute regolazioni e assicurandosi che sia posizionata al centro del globo lunare.

Fase 18: 3: Realizzazione della base per l'apparecchio d'illuminazione

Per realizzare la base della lampada lunare, sono necessari bastoncini per ghiaccioli e colla a caldo.

Fase 19: scegliere la forma della base

Decidete la forma che desiderate per la vostra lampada lunare fai da te: può essere un quadrato, un rettangolo, un triangolo o qualsiasi forma possiate immaginare. Io ho fatto un triangolo che servirà come base.

Fase 20: Incollare i bastoncini per ghiaccioli

Con la colla a caldo, unire i bastoncini di ghiacciolo nella forma desiderata.

Fase 21: Ripetere l'operazione fino a raggiungere l'altezza desiderata.

Continuare a incollare i bastoncini di ghiacciolo fino a raggiungere l'altezza desiderata.

Suggerimento: è possibile variare la posizione dei bastoncini in modo da creare un disegno curvo sulla cornice.

Guarda anche: Come realizzare nacchere con tappi di bottiglia

Fase 22: posa del cavo elettrico

Infilare il cavo elettrico all'interno del supporto per bastoncini di zucchero per nascondere il cavo.

Fase 23: Posizionare il globo lunare

Posizionare la lampada lunare sulla base e fissarla. Si può usare la colla sul telaio della base o lasciarla semplicemente libera.

Fase 24: Voilà! Illuminare la luna

La vostra lampada lunare fai-da-te è pronta! Avete visto com'è stato semplice? Il risultato è stimolante e risparmierete un sacco di soldi per decorare la vostra casa a modo vostro.

Date un'occhiata anche a come realizzare un paralume in tessuto e lasciatevi ispirare ancora di più!

Cosa ne pensate di questa idea?

Albert Evans

Jeremy Cruz è un rinomato interior designer e blogger appassionato. Con un estro creativo e un occhio per i dettagli, Jeremy ha trasformato numerosi spazi in splendidi ambienti di vita. Nato e cresciuto in una famiglia di architetti, il design gli scorre nel sangue. Fin da giovane è stato immerso nel mondo dell'estetica, costantemente circondato da progetti e schizzi.Dopo aver conseguito una laurea in Interior Design presso una prestigiosa università, Jeremy ha intrapreso un viaggio per dare vita alla sua visione. Con anni di esperienza nel settore, ha lavorato con clienti di alto profilo, progettando squisiti spazi abitativi che incarnano sia funzionalità che eleganza. La sua capacità di interpretare le preferenze dei clienti e trasformare i loro sogni in realtà lo contraddistingue nel mondo dell'interior design.La passione di Jeremy per l'interior design va oltre la creazione di splendidi spazi. Come scrittore appassionato, condivide la sua esperienza e conoscenza attraverso il suo blog, Decorazione, Interior Design, Idee per cucine e bagni. Attraverso questa piattaforma, mira a ispirare e guidare i lettori nei loro sforzi di progettazione. Da suggerimenti e trucchi alle ultime tendenze, Jeremy fornisce preziose informazioni che aiutano i lettori a prendere decisioni informate sui loro spazi abitativi.Con un focus su cucine e bagni, Jeremy ritiene che queste aree abbiano un enorme potenziale sia per la funzionalità che per l'esteticaappello. Crede fermamente che una cucina ben progettata possa essere il cuore di una casa, favorendo i legami familiari e la creatività culinaria. Allo stesso modo, un bagno ben progettato può creare un'oasi rilassante, consentendo alle persone di rilassarsi e ringiovanire.Il blog di Jeremy è una risorsa di riferimento per gli appassionati di design, i proprietari di case e chiunque desideri rinnovare i propri spazi abitativi. I suoi articoli coinvolgono i lettori con immagini accattivanti, consigli di esperti e guide dettagliate. Attraverso il suo blog, Jeremy si impegna a consentire alle persone di creare spazi personalizzati che riflettano le loro personalità, stili di vita e gusti unici.Quando Jeremy non disegna o scrive, può essere trovato a esplorare le nuove tendenze del design, visitare gallerie d'arte o sorseggiare caffè in accoglienti caffè. La sua sete di ispirazione e apprendimento continuo è evidente negli spazi ben realizzati che crea e nei contenuti perspicaci che condivide. Jeremy Cruz è un nome sinonimo di creatività, competenza e innovazione nel campo dell'interior design.