Come rimuovere facilmente le macchie di vernice dalle piastrelle

Albert Evans 01-08-2023
Albert Evans

Descrizione

Il potere di trasformare le cose o una stanza con la vernice è tanto meraviglioso quanto fastidioso. Rinnovare una stanza con una mano di vernice fresca dopo l'inverno porta una sensazione di freschezza e novità che dura per settimane. Ma questa sensazione scompare immediatamente quando ci si accorge che mentre si dipinge si è schizzata la vernice su un mobile o si è urtato accidentalmente il pennello contro la piastrella della parete accanto.

Inoltre, ci sono molte persone che non sanno come dipingere le piastrelle e finiscono per usare il materiale sbagliato per dipingere i pavimenti in piastrelle, finendo per macchiare altre aree che non volevano dipingere. Per chi non lo sapesse, le vernici in lattice e a smalto sono ideali per dipingere le piastrelle. La vernice acrilica usata per dipingere le pareti non si attacca alle superfici come le piastrelle e altre pietre.

Tornando al preoccupante argomento di come rimuovere facilmente la vernice da pavimenti e piastrelle, state tranquilli, abbiamo la soluzione. In questo progetto fai-da-te vi mostreremo passo dopo passo come rimuovere la vernice dalle piastrelle senza danneggiare il pavimento.

Le piastrelle in pietra, come il granito e il marmo, sono piuttosto resistenti per natura e, a meno che non le si colpisca fisicamente con una forza considerevole, le possibilità di rottura sono minime.

Guarda anche: Come piantare l'ananas passo dopo passo

Per quanto riguarda l'applicazione di sostanze chimiche, le piastrelle di ceramica sono in grado di resistere a sostanze chimiche forti. Pertanto, potete essere certi che anche le macchie di vernice più resistenti possono essere rimosse con successo dalle vostre piastrelle, che torneranno a splendere come nuove. La buona notizia è che potete provare prima soluzioni più semplici.

Tuttavia, bisogna fare attenzione: per quanto robusta sia la piastrella, bisogna mantenere intatto lo smalto che la ricopre, evitando di graffiarne la superficie. Pertanto, prima di provare gli sverniciatori, è bene iniziare la rimozione della vernice con metodi meno abrasivi. Ma se i modi per pulire la vernice di pavimenti e piastrelle descritti di seguito non sono sufficienti, ecco come usare uno sverniciatore:

Per prima cosa, strofinare la piastrella e le aree adiacenti per assicurarsi che non ci sia polvere durante l'applicazione del prodotto. Strofinare con acqua per rimuovere tutte le particelle di polvere appiccicose. È importante notare che anche le particelle di polvere più piccole sono le principali responsabili dei graffi sulle piastrelle. Quindi, strofinare accuratamente per pulirle. Successivamente, prendere lo sverniciatore e applicarlo su una piastrella pulita.Poi strofinatelo su una piccola zona del pavimento che non presenta macchie di vernice, per verificare se lo smalto viene intaccato dallo sverniciatore commerciale.

Se si nota che lo smalto è rimasto intatto, prendere un altro sverniciatore e applicarlo sul panno. Immergere quindi il panno in un po' di acqua calda. Strofinare accuratamente la piastrella verniciata per rimuovere tutta la vernice. Se le macchie di vernice sono persistenti, prendere una spazzola morbida e applicare lo sverniciatore con essa, strofinando delicatamente la piastrella. Ripetere questo processo fino a quando tutta la vernice è stata rimossa.la macchia scompare.

Dopo aver rimosso tutta la vernice, pulite accuratamente il pavimento per eliminare ogni traccia di questa sostanza chimica. Se avete spruzzato del prodotto sul piano di lavoro in marmo, pulitelo immediatamente (consultate come pulire il marmo). Per ulteriori consigli sulla pulizia, cliccate qui.

Guarda anche: Come curare la pianta di Calendula

Fase 1: raccogliere i materiali come mostrato nell'immagine

Rimuovere la vernice dalle piastrelle è più facile di quanto sembri. Per farlo, sono necessari solo 2 elementi: una cazzuola da cantiere e una spugna abrasiva (come una spugna da cucina più resistente). Utilizzando questi due materiali e un po' di sforzo fisico e di forza, è possibile rimuovere completamente la vernice da una piastrella macchiata.

Fase 2: Iniziare a strofinare la vernice con una spatola da cantiere.

Con una spatola da cantiere, iniziare a rimuovere la vernice dai bordi facendo pressione sulla piastrella.

Fase 3: osservare l'angolo di pressione della spatola più efficiente

Strofinare la spatola al centro della vernice, fino a rimuoverne la maggior quantità possibile. Prestare attenzione e cercare di trovare l'angolazione migliore per facilitare la rimozione. Di solito si ottiene il risultato migliore se si tiene la spatola con un angolo inferiore a 45 gradi rispetto alla superficie della piastrella.

Fase 4: Utilizzare la spugna per rimuovere la macchia di vernice per piastrelle

Utilizzare una spugna abrasiva per rimuovere i residui di vernice strofinandola sulla piastrella. Se la spugna ha una superficie più spessa e ruvida dell'altra, iniziare con questa.

Fase 5: la pulizia finale

Strofinare la spugna su tutta la piastrella, assicurandosi che non rimangano macchie di vernice. Dopo aver rimosso completamente la vernice, è possibile utilizzare la parte sottile della spugna per pulire ulteriormente il pavimento.

Se il procedimento menzionato non si rivela altrettanto efficace, è possibile preparare uno sverniciatore naturale fatto in casa. A tal fine, è necessario combinare bicarbonato di sodio e aceto bianco in proporzioni uguali. Ricordate che l'aceto deve bollire prima di essere applicato al pavimento. Ora che la soluzione è pronta, è necessario applicarla su un panno strofinando vigorosamente, come si è fatto con lo sverniciatore.di vernice commerciale.

Iniziare a strofinare il panno bagnato sulla piastrella macchiata. L'aceto agisce sulla vernice che dovrebbe iniziare a staccarsi. Risciacquare la piastrella con acqua e applicare nuovamente la soluzione se la vernice non si è staccata. In questo modo si rimuoverà gradualmente la macchia di vernice dalle piastrelle Buona fortuna!

Albert Evans

Jeremy Cruz è un rinomato interior designer e blogger appassionato. Con un estro creativo e un occhio per i dettagli, Jeremy ha trasformato numerosi spazi in splendidi ambienti di vita. Nato e cresciuto in una famiglia di architetti, il design gli scorre nel sangue. Fin da giovane è stato immerso nel mondo dell'estetica, costantemente circondato da progetti e schizzi.Dopo aver conseguito una laurea in Interior Design presso una prestigiosa università, Jeremy ha intrapreso un viaggio per dare vita alla sua visione. Con anni di esperienza nel settore, ha lavorato con clienti di alto profilo, progettando squisiti spazi abitativi che incarnano sia funzionalità che eleganza. La sua capacità di interpretare le preferenze dei clienti e trasformare i loro sogni in realtà lo contraddistingue nel mondo dell'interior design.La passione di Jeremy per l'interior design va oltre la creazione di splendidi spazi. Come scrittore appassionato, condivide la sua esperienza e conoscenza attraverso il suo blog, Decorazione, Interior Design, Idee per cucine e bagni. Attraverso questa piattaforma, mira a ispirare e guidare i lettori nei loro sforzi di progettazione. Da suggerimenti e trucchi alle ultime tendenze, Jeremy fornisce preziose informazioni che aiutano i lettori a prendere decisioni informate sui loro spazi abitativi.Con un focus su cucine e bagni, Jeremy ritiene che queste aree abbiano un enorme potenziale sia per la funzionalità che per l'esteticaappello. Crede fermamente che una cucina ben progettata possa essere il cuore di una casa, favorendo i legami familiari e la creatività culinaria. Allo stesso modo, un bagno ben progettato può creare un'oasi rilassante, consentendo alle persone di rilassarsi e ringiovanire.Il blog di Jeremy è una risorsa di riferimento per gli appassionati di design, i proprietari di case e chiunque desideri rinnovare i propri spazi abitativi. I suoi articoli coinvolgono i lettori con immagini accattivanti, consigli di esperti e guide dettagliate. Attraverso il suo blog, Jeremy si impegna a consentire alle persone di creare spazi personalizzati che riflettano le loro personalità, stili di vita e gusti unici.Quando Jeremy non disegna o scrive, può essere trovato a esplorare le nuove tendenze del design, visitare gallerie d'arte o sorseggiare caffè in accoglienti caffè. La sua sete di ispirazione e apprendimento continuo è evidente negli spazi ben realizzati che crea e nei contenuti perspicaci che condivide. Jeremy Cruz è un nome sinonimo di creatività, competenza e innovazione nel campo dell'interior design.