Suggerimento per il cucito: come riparare i buchi nel tessuto in 13 semplici passi

Albert Evans 19-10-2023
Albert Evans

Descrizione

Come si fa a riparare un buco nella stoffa? Cosa c'è di così difficile? Chiedetelo a chi non ha preso lezioni di cucito dalla nonna o a chi ha un capo d'abbigliamento, un asciugamano o una coperta con un buco e, non sapendo cucire, dovrà comprare nuovi capi.

Prima di tutto, lasciatemi dire che lo spreco e lo smaltimento inutile di vestiti sta causando un enorme impatto economico e ambientale sul pianeta. Potete cercare su Google per verificare i dati e le statistiche. Quindi è molto importante che la sostenibilità venga enfatizzata e che venga incoraggiato il riciclo dei vestiti. Ed è quello che hanno fatto i nostri antenati: hanno imparato a farlo.riparare i buchi, ricucirli e rammendare i vestiti invece di buttarli via.

Cosa considerare quando si cuce un foro a casa?

Per tutti i profani che non hanno idea di come rattoppare i buchi, vi assicuriamo che cucire a mano un buco o riparare uno strappo accidentale in un tessuto non è affatto problematico o difficile. Tuttavia, prima di iniziare a cucire il buco, considerate il tipo di tessuto e la dimensione del buco. È più facile cucire un buco piccolo che uno grande.

Guarda anche: Come realizzare un'altalena straordinaria in 10 passi

Mentre è possibile ricucire il foro piccolo utilizzando solo ago e filo, un foro grande può richiedere un pezzo di tessuto per rendere la riparazione perfetta.

Se il buco da rammendare è di grandi dimensioni, potete dare sfogo alla vostra creatività: a seconda del pezzo di tessuto da rammendare, potete realizzare un patchwork o mostrare le vostre abilità di ricamo appena acquisite.

Infatti, una delle idee su come chiudere i buchi nei vestiti per riparare e mascherare gli strappi è quella di usare il patchwork. Se volete rinnovare i vostri vestiti (o accessori decorativi) usando il patchwork, guardate qui come fare questo tipo di cucito in 12 passi!

Quindi, facciamo un giro nel vostro armadio e rovistiamo nei cassetti. Prendete i vostri vestiti preferiti che non indossate a causa di un buco. Vi guiderò attraverso un tutorial di cucito fai-da-te di base su come riparare i vestiti strappati. Con i suggerimenti che vi darò qui di seguito, sono sicuro che riuscirete a cucire anche i buchi nei vostri jeans strappati.

Iniziamo la lezione di cucito a mano raccogliendo i materiali: tutto ciò di cui avrete bisogno è una stoffa con un foro, filo per cucire del colore corrispondente, ago per cucire e forbici.

Fase 1: Prendere il tessuto

Prendete il pezzo di stoffa o di tessuto con il foro da riparare, che può essere di qualsiasi tessuto.

Fase 2: Scegliere un filo per cucire

Scegliere un filo per cucire dello stesso colore o quasi del tessuto che si intende cucire.

Un consiglio in più: fate attenzione alla scelta del filo, che deve essere dello stesso colore del tessuto. Inoltre, assicuratevi che lo spessore del filo corrisponda al tipo di tessuto: ad esempio, i tessuti spessi come il velluto richiedono un filo di cotone spesso, mentre un tessuto delicato come la seta o il raso avrà bisogno di fili di seta morbidi.

Fase 3: tagliare il filo per cucire

Aprite il filo e, con le forbici, tagliatene una quantità sufficiente per cucire il foro. Poiché si tratta di un foro piccolo, non avrete bisogno di un filo molto lungo. È molto probabile che i fili lunghi si aggroviglino, quindi iniziate con un pezzo di filo piccolo.

Fase 4: Infilare l'ago

Prendere l'ago da cucito e infilare il filo appena tagliato.

Guarda anche: Imparare a coltivare il peperoncino in casa in 8 passi

Se non avete idea di come infilare l'ago, abbiamo un consiglio di cucito che vi sarà molto utile: imparate come infilare l'ago facilmente in 9 passi!

Suggerimento: ai principianti consiglio di acquistare un ditale per proteggere il dito dalla punta dell'ago. Il ditale è un piccolo "copridita" che protegge la mano dalla punta dell'ago.

Fase 5: fare un nodo al filo per cucire

Dopo aver infilato il filo nell'ago, fate un nodo alla fine del filo. È un errore comune che fanno anche i professionisti, quindi assicuratevi di non dimenticare di fare un nodo. Senza un nodo, il filo non rimarrà attaccato al tessuto.

Fase 6: Iniziare a cucire il tessuto

Piegare un piccolo pezzo di tessuto vicino al foro. Inserire l'ago nel tessuto, in diagonale alla base del foro.

Si consiglia di cucire il tessuto sul lato opposto, in questo modo i nodi e i punti saranno nascosti. Ciò che sarà visibile sul lato anteriore sarà solo un tessuto senza buchi.

Fase 7: tirare il filo

Una volta inserito l'ago, tirare l'intero filo attraverso il primo punto.

Fase 8: Eseguire il secondo punto

Ripetere la cucitura del tessuto con il secondo punto. Per realizzare il punto successivo, passare l'ago appena sopra il primo punto realizzato.

Fase 9: ripetere i punti

Continuare a ripetere la cucitura inserendo l'ago con il filo ed estraendolo dall'altro lato fino a chiudere l'intero foro.

Fase 10: Finalizzazione della cucitura

Quando avete finito di cucire il foro, terminate i punti con un nodo. Potete fare il nodo finale muovendo l'ago per formare un'ansa con il filo e tirandolo attraverso l'ansa. In questo modo farete un nodo alla fine del vostro lavoro di cucito.

Fase 11: tagliare il filo

Tagliare il filo da cucire rimanente con le forbici. Mantenere il tessuto pulito tagliando il filo il più vicino possibile al nodo.

Fase 12: controllo del foro

Invertire la stoffa e controllare il foro. Se ci sono ancora spazi vuoti, ripetere il processo di cucitura per riparare gli spazi vuoti.

Fase 13: Congratulazioni, è fatta!

Una volta soddisfatti del vostro lavoro di cucito, il vostro tessuto è pronto per essere utilizzato. Congratulazioni! Avete appena dato il vostro piccolo contributo alla tutela dell'ambiente e alla sostenibilità.

Avete trovato facile questo tutorial di cucito? Lasciate un commento per farci sapere cosa ne pensate.

Albert Evans

Jeremy Cruz è un rinomato interior designer e blogger appassionato. Con un estro creativo e un occhio per i dettagli, Jeremy ha trasformato numerosi spazi in splendidi ambienti di vita. Nato e cresciuto in una famiglia di architetti, il design gli scorre nel sangue. Fin da giovane è stato immerso nel mondo dell'estetica, costantemente circondato da progetti e schizzi.Dopo aver conseguito una laurea in Interior Design presso una prestigiosa università, Jeremy ha intrapreso un viaggio per dare vita alla sua visione. Con anni di esperienza nel settore, ha lavorato con clienti di alto profilo, progettando squisiti spazi abitativi che incarnano sia funzionalità che eleganza. La sua capacità di interpretare le preferenze dei clienti e trasformare i loro sogni in realtà lo contraddistingue nel mondo dell'interior design.La passione di Jeremy per l'interior design va oltre la creazione di splendidi spazi. Come scrittore appassionato, condivide la sua esperienza e conoscenza attraverso il suo blog, Decorazione, Interior Design, Idee per cucine e bagni. Attraverso questa piattaforma, mira a ispirare e guidare i lettori nei loro sforzi di progettazione. Da suggerimenti e trucchi alle ultime tendenze, Jeremy fornisce preziose informazioni che aiutano i lettori a prendere decisioni informate sui loro spazi abitativi.Con un focus su cucine e bagni, Jeremy ritiene che queste aree abbiano un enorme potenziale sia per la funzionalità che per l'esteticaappello. Crede fermamente che una cucina ben progettata possa essere il cuore di una casa, favorendo i legami familiari e la creatività culinaria. Allo stesso modo, un bagno ben progettato può creare un'oasi rilassante, consentendo alle persone di rilassarsi e ringiovanire.Il blog di Jeremy è una risorsa di riferimento per gli appassionati di design, i proprietari di case e chiunque desideri rinnovare i propri spazi abitativi. I suoi articoli coinvolgono i lettori con immagini accattivanti, consigli di esperti e guide dettagliate. Attraverso il suo blog, Jeremy si impegna a consentire alle persone di creare spazi personalizzati che riflettano le loro personalità, stili di vita e gusti unici.Quando Jeremy non disegna o scrive, può essere trovato a esplorare le nuove tendenze del design, visitare gallerie d'arte o sorseggiare caffè in accoglienti caffè. La sua sete di ispirazione e apprendimento continuo è evidente negli spazi ben realizzati che crea e nei contenuti perspicaci che condivide. Jeremy Cruz è un nome sinonimo di creatività, competenza e innovazione nel campo dell'interior design.