Imparare a fare una candela personalizzata passo dopo passo

Albert Evans 19-10-2023
Albert Evans

Descrizione

Un altro modo creativo e bello per decorare qualsiasi parte della casa è l'uso di una candela personalizzata, e perché non osare e usare una candela galleggiante fai da te? Il momento migliore per usare le candele galleggianti come decorazione è durante le vacanze, ma sono anche bellissime decorazioni per tutto l'anno. Potete usare questa candela anche in altri momenti, come ad esempio accendere la candela per il vostro angelo custode o perNon sapevo dell'esistenza di questo tipo di candele, finché non mi sono annoiata e ho deciso di provare qualcosa di nuovo. Un dettaglio: si tratta di un progetto semplice, passo dopo passo, che non richiede molto tempo, quindi potete letteralmente dedicarvi a questo progetto nel vostro tempo libero e quando sarete pronti a creare qualcosa di bello che farà la differenza nel vostro arredamento. Andiamo dritti al punto: imparate ora come realizzare unaCandela galleggiante fai da te!

Come realizzare una vela galleggiante

Seguendo questi passaggi, potrete realizzare la vostra vela e allo stesso tempo risparmiare sui costi.

Volete leggere altri progetti di decorazione fai-da-te? Date un'occhiata a come fare le luci a strisce led e a come fare i cubetti di ghiaccio decorati con i fiori.

Fase 1: Separare il vetro e i fiori

Per questo progetto, le due cose più importanti di cui avrete bisogno sono il vetro e i fiori ornamentali. Potete usare fiori ornamentali veri o artificiali.

Suggerimento: per il bicchiere, potete usare un candeliere alto e cilindrico, un bicchiere di vetro o un barattolo per conserve. Potete anche usare un piccolo bicchiere da vino per qualcosa di più discreto o semplicemente un bicchiere o una tazza alti e stretti per un effetto migliore. Il bicchiere alto e stretto vi permetterà di aggiungere più decorazioni e di avere uno strato di olio più spesso, che prolungherà il processo di combustione.

Guarda anche: Facile fai da te: stampo per zampe di cane (attività da fare con i bambini)

Fase 2: collocare i fiori all'interno del bicchiere

Una volta deciso il tipo di bicchiere e i fiori da utilizzare, posizionate i fiori all'interno del bicchiere.

Fase 3: riempire d'acqua

Una volta che i fiori artificiali o naturali sono all'interno del bicchiere, è possibile riempirlo d'acqua.

Passo 4. eccolo

Ecco un'immagine di come si presenta ora il mio progetto. Come potete vedere, il bicchiere è quasi pieno d'acqua.

Fase 5. versare ora l'olio

La cosa successiva da fare è mettere l'olio all'interno del bicchiere che contiene già l'acqua e i fiori.

Fase 6 Galleggiante

Ormai dovreste sapere che l'olio e l'acqua non si mescolano: poiché l'olio è meno denso dell'acqua, è per questo che l'olio galleggerà sempre sull'acqua.

Fase 7: Ecco lo stoppino

Ora preparate lo stoppino: in questa foto potete vedere il mio stoppino, quindi anche il vostro dovrebbe essere pronto. Se vi state chiedendo come si fa uno stoppino, potete seguire questi passaggi:

Sbriciolare la cera di una candela di compleanno

Utilizzate una candela di compleanno nuova o una già bruciata. Se scegliete una candela di compleanno nuova, accorciate lo stoppino tagliandolo a metà dopo aver sbriciolato la cera. La quantità di olio utilizzata determinerà la durata della candela, non la lunghezza dello stoppino. La candela brucerà e cadrà nell'acqua se è troppo lunga.

Immergere lo stoppino nell'olio per circa due minuti.

Mettete lo stoppino in un piattino pieno di olio per lampade o di olio da cucina. Dopo averlo lasciato riposare per due minuti, toglietelo e usate un tovagliolo di carta per assorbire l'olio rimasto. Questo procedimento migliorerà la capacità di combustione dello stoppino.

Guarda anche: Come piantare la Jabuticaba: 6 consigli per la coltivazione e la raccolta dei frutti

Fase 8. Accendere una candela e scioglierla.

La prossima cosa da fare è accendere una candela e scioglierla.

Fase 9. Inserire lo stoppino nella candela fusa.

A questo punto, inserire lo stoppino nella candela fusa.

Fase 10. ora è inceneribile

Ora sapete che lo stoppino può essere bruciato.

Fase 11. togliere il tappo da una bottiglia di plastica.

Successivamente, è necessaria una scatola di plastica.

Fase 12. Ritagliare un cerchio delle dimensioni della tazza e praticare un foro al centro.

Ritagliate un cerchio da una bottiglia di plastica, che potete trovare in vari luoghi, come bottiglie e bicchieri di plastica. Ora fate un buco al centro del cerchio con le forbici.

Osservazione: il foro deve essere al centro, altrimenti lo stoppino non può stare in piedi.

Fase 13. Inserire lo stoppino

Dopo aver ritagliato un cerchio dalla bottiglia di plastica, è necessario inserire lo stoppino in questo foro.

Se il cerchio è stato tagliato da una bottiglia di plastica, l'estremità più corta deve sporgere dalla parte a cupola e quella più lunga dalla parte a conchiglia.

Fase 14. Posizionare ora sopra il vetro

Dopo aver inserito lo stoppino nel foro, posizionarlo con cura sopra il bicchiere.

Tutto pronto per illuminare il mondo!

Ecco, avete finito il vostro progetto di candela galleggiante fai da te e siete pronti a illuminare il mondo.

Pronti!

Ecco una foto della mia candela galleggiante personalizzata.

Look da sera

Questa è una foto della mia vela galleggiante di notte.

Fateci sapere come sarà la vostra candela galleggiante personalizzata!

Albert Evans

Jeremy Cruz è un rinomato interior designer e blogger appassionato. Con un estro creativo e un occhio per i dettagli, Jeremy ha trasformato numerosi spazi in splendidi ambienti di vita. Nato e cresciuto in una famiglia di architetti, il design gli scorre nel sangue. Fin da giovane è stato immerso nel mondo dell'estetica, costantemente circondato da progetti e schizzi.Dopo aver conseguito una laurea in Interior Design presso una prestigiosa università, Jeremy ha intrapreso un viaggio per dare vita alla sua visione. Con anni di esperienza nel settore, ha lavorato con clienti di alto profilo, progettando squisiti spazi abitativi che incarnano sia funzionalità che eleganza. La sua capacità di interpretare le preferenze dei clienti e trasformare i loro sogni in realtà lo contraddistingue nel mondo dell'interior design.La passione di Jeremy per l'interior design va oltre la creazione di splendidi spazi. Come scrittore appassionato, condivide la sua esperienza e conoscenza attraverso il suo blog, Decorazione, Interior Design, Idee per cucine e bagni. Attraverso questa piattaforma, mira a ispirare e guidare i lettori nei loro sforzi di progettazione. Da suggerimenti e trucchi alle ultime tendenze, Jeremy fornisce preziose informazioni che aiutano i lettori a prendere decisioni informate sui loro spazi abitativi.Con un focus su cucine e bagni, Jeremy ritiene che queste aree abbiano un enorme potenziale sia per la funzionalità che per l'esteticaappello. Crede fermamente che una cucina ben progettata possa essere il cuore di una casa, favorendo i legami familiari e la creatività culinaria. Allo stesso modo, un bagno ben progettato può creare un'oasi rilassante, consentendo alle persone di rilassarsi e ringiovanire.Il blog di Jeremy è una risorsa di riferimento per gli appassionati di design, i proprietari di case e chiunque desideri rinnovare i propri spazi abitativi. I suoi articoli coinvolgono i lettori con immagini accattivanti, consigli di esperti e guide dettagliate. Attraverso il suo blog, Jeremy si impegna a consentire alle persone di creare spazi personalizzati che riflettano le loro personalità, stili di vita e gusti unici.Quando Jeremy non disegna o scrive, può essere trovato a esplorare le nuove tendenze del design, visitare gallerie d'arte o sorseggiare caffè in accoglienti caffè. La sua sete di ispirazione e apprendimento continuo è evidente negli spazi ben realizzati che crea e nei contenuti perspicaci che condivide. Jeremy Cruz è un nome sinonimo di creatività, competenza e innovazione nel campo dell'interior design.